Social network, le novità della settimana

27 Mag 2019

Facebook, Instagram, Youtube e chi più ne ha più ne metta: le piattaforme più amate – e più usate – si rinnovano continuamente. Abbiamo perciò raccolto le novità più significative per rimanere al passo con gli aggiornamenti.

Facebook

In Italia sono state chiuse ben 23 pagine a stampo politico, per un totale di 2,5 milioni di utenti. Gli argomenti trattati appartenevano a schieramenti politici estremistici e venivano diffuse fake news sui temi dell’immigrazione e dei vaccini.  I contenuti e le pagine non idonee sono perciò stati rimossi e, in un clima elettorale già teso, la scelta ha suscitato parecchio scalpore.
In risposta ad avvenimenti tragici come quello di Christchurch, Facebook sta rivedendo le regole relative ai live. Chiunque violerà le nuove regole non potrà più usare i live per un tot di tempo e sarà sufficiente una sola violazione per far scattare il ban.

Instagram

L’app del momento incrementa le sue funzionalità con un nuovo adesivo disponibile per le Stories: sarà possibile ora condividere il testo della canzone postata nella Story stessa. Per il momento, lo sticker è in fase di test, ma promette di trasformare le Stories e renderle ancora più interattive.
Nelle prossime settimane, inoltre, sarà disponibile il documentario #Followme: realizzato dalla radiotv olandese Vpro, il social docu a cura di Nicolaas Veul analizzerà algoritmi, bot e fake. Un approfondimento sugli account e sulla creazione di un business sui social che – ne siamo certi – stupirà addetti ai lavori e non.

Youtube

Dal prossimo agosto il numero degli iscritti a un canale Youtube non sarà più visibile precisamente dagli utenti: sarà infatti approssimato e arrotondato. È una misura difficile da comprendere, che lascia perplessi. Tuttavia, risulta quasi necessaria come risposta ai canali succubi delle statistiche e alla guerra continua tra Youtuber e Creator. Un po’ come già sperimentato da Instagram, che potrebbe impedire di visualizzare il numero di like delle foto per evitare la competitività nociva tra utenti medi e influencer.

Snapchat

Non ci si diverte con i soli filtri: sono disponibili per iOS e Android i primi tre giochi ufficiali di Snapchat.
Snake Squad, Zombie Rescue Squad e Bitmoji Party hanno una grafica semplice e colorata e sono pensati per il multiplayer. Per giocare basterà effettuare un tap sull’icona a forma di razzo: una volta iniziato il gioco, si potranno invitare fino a sette amici (e sarà possibile chattare durante il gioco).

Potrebbe interessarti anche questi articoli:

Cosa vogliono i consumatori del 2020 #2

Cosa vogliono i consumatori del 2020 #2

Cosa cerca il consumatore del 2020? Dopo avere ottenuto le informazioni necessarie, cosa spinge un potenziale acquirente a scegliere un prodotto (o un negozio) piuttosto che un altro? I clienti sono oggi esigenti, curiosi ma soprattutto impazienti: la loro scelta...

Gen Z, tra news e social network

Gen Z, tra news e social network

Si sente spesso parlare di Generazione Z, soprattutto in questi giorni frenetici in cui si chiude il primo ventennio del nuovo millennio. Ma chi sono davvero i ragazzi di questa Generazione Z? Nati tra il 1995 e il 2010, sono i figli della piena era tecnologica, hanno...

Gmail, la nuova funzione

Gmail, la nuova funzione

Una nuova funzionalità di Gmail consentirà di allegare le mail ai messaggi di posta elettronica grazie al drag and drop. Google ha creato, testato e implementato una funzione che semplificherà la vita a tutti gli utenti: sarà infatti possibile allegare un’e-mail a una...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Amiamo la discrezione e la libertà. Per questo motivo ti assicuriamo che ti invieremo il più educato numero di mail possibile!

Benvenuto nella nostra mailing list!

Pin It on Pinterest

Share This